La fidelizzazione divertente

25/10/2018
Ogni mattina un responsabile marketing si sveglia e sa che dovrà trovare un nuovo modo, sempre più efficace, di portare persone verso il proprio brand.
Una strategia che sta guadagnando particolare popolarità nell’ultimo periodo è quella della gamification. Di primo acchito il termine potrebbe far pensare a qualcosa di semplicistico, o di poco adatto ad un pubblico adulto; qualcosa insomma più per ragazzini che altro.
Gli obiettivi sono invece molto diversi tra loro, e complessi: dal raggiungimento di un maggior coinvolgimento delle persone alla fidelizzazione dei clienti, da un miglior monitoraggio delle performance interne alla risoluzione di problemi con i partner.
Nonostante, come si possa facilmente intuire dal termine, si tratti di attività che modificano la comunicazione di un messaggio, di un prodotto, ludicizzandolo, gamification in realtà non significa realizzare un videogame aziendale, o inserire banner pubblicitari in Candy Crush.
E’ molto di ...

read more...

Da Information ad Innovation. CIO is the new CIO

20/04/2018
Nell’era digitale, delle rivoluzioni tecnologiche e dei business innovativi, sono molte le possibilità che le imprese hanno per migliorarsi, progredire, o più semplicemente restare al passo con i tempi.
Coloro che “hanno sempre fatto così” a causa della cronica paura del cambiamento che talvolta prende il sopravvento perdono l’occasione non solo di avvantaggiarsi rispetto ai competitors, ma anche di capire da che parte stia realmente andando il mondo.

Immaginiamo di non seguire nessun canale di informazione, telegiornale o quotidiano che sia, di non andare mai al cinema, di non entrare mai in un negozio di abbigliamento, di non uscire mai con gli amici.
Si può certamente sopravvivere lo stesso, ma quante opportunità e stimoli ci stiamo perdendo? Appunto sopravviviamo.
7 anni in Tibet magari possono essere utili per ritrovare sè stessi, ma lo sarebbero ugualmente per una azienda?

L’analfabetismo digitale, la non consapevolezza tecnolo...

read more...

Un unico dictat: OTTIMIZZAZIONE!

30/11/2017
Dei tempi, delle risorse, degli sprechi, delle comunicazioni, dei click…

Oggi solo chi ottimizza è vincente:
. fornisce un servizio di qualità superiore, più curato, più preciso
. lo fornisce in tempi più ristretti e può proporsi sul mercato a costi inferiori

I cambiamenti strategici e organizzativi richiedono dei soggetti abili e veloci nel pensiero, nelle azioni e nella parola. Bisogna saper gestire la conoscenza e saper elaborare le informazioni, identificare i rischi ed anticipare gli eventi. Il lavoro su commessa richiede notevoli capacità manageriali, ingenti investimenti in risorse umane, economiche, temporali... Gli anelli della produzione devono essere intrecciati, o non sarà possibile ottenere la catena di produzione. L’obiettivo è raggiungere un’omogeneità lavorativa, imparare un linguaggio comune, spiegarsi in modo chiaro, assicurandosi che tutti abbiano capito - e si aspettino - la stessa cosa.
Ogni commessa è un proget...

read more...

Spesso una ricerca su Google ci sorprende con le sue intelligenti interpretazioni

14/07/2017
L'ampio tema della semantica web si mostra anche ai meno addetti ai lavori in tutta la sua semplice efficacia: dalle conversioni di valuta o di unità di misura in genere (temperatura, lunghezza, peso, ora, angoli, archiviazione digitale, velocità di connessione e molto altro ancora) ai calcoli matematici, anche complessi, il motore di ricerca preferito da tutti "capisce" cosa gli stiamo chiedendo e ci risponde "ragionando" un risultato, non solo elencando pagine web compatibili.
Probabilmente per ognuna di queste esigenze gli assidui utilizzano a ragione ben altri strumenti, ma quanti invece cercano saltuariamente "cambio dollaro" o "conversione gradi celsius fahrenheit" o "quanti cm sono 1 piede" per approdare su siti, magari anche zeppi di pubblicità, non sapendo che potevano chiederlo direttamente a google?

Fino a ieri mi ero accorto di calcolatrice e di convertitore di unità, ma ho scoperto che esiste anche i...

read more...

#GeCo_Unicatt #2016/17

28/09/2016
????
Per tutte le matricole +GeCo Università Cattolica: quest'anno l'anno accademico inizia con una settimana "speciale", l'INTRODUCTORY WEEK, la prima settimana di lezione dal 3 al 7 ottobre.

• In questa settimana presenteremo il corso nel dettaglio e forniremo attraverso una serie di moduli ad hoc, una serie di competenze di base in vari ambiti disciplinari (marketing - informatica - video - immagine digitale - inglese ecc...). Qui trovate il calendario dell'introductory week: http://bit.ly/2cZUJsS

(Dalla settimana successiva, le lezioni riprenderanno il normale calendario accademico).

https://www.youtube.com/watch?v=fWY4KKAndS8&feature=youtu.be

read more...

Un'illuminante lettura soprattutto per marketer e project manager, più che per designer

29/07/2016

Molti preconcetti sono innanzitutto nelle persone che, nella catena produttiva, arrivano molto prima dello specialista di UX, e sono preconcetti tutt'altro che tecnici, tutt'altro che "paurosi", basta trovare pochi minuti e aver voglia di soffermarsi a fare qualche piccolo ragionamento.

Quanto i project manager sono consapevoli di quale sia il corretto iter? Quante volte sarebbero disposti a modificarlo per renderlo in linea con le esigenze del progetto?
I tempi stretti, le gare commerciali, l'apparente bisogno morboso di ottenere un cliente a tutti i costi per vendergli qualsiasi cosa spesso fanno perdere il punto di vista più importante (scendendo spesso a pessimi compromessi): quello sulla qualità del lavoro prodotto.
Ma per produrre lavoro di elevata qualità bisogna ancora prima averlo pensato, analizzato e progettato con qualità.
Una qualità che deriva soprattutto da quella del team, dei legami tra loro, dell...

read more...

Da Information ad Innovation. CIO is the new CIO

21/11/2015

Nell’era digitale, delle rivoluzioni tecnologiche e dei business innovativi, sono molte le possibilità che le imprese hanno per migliorarsi, progredire, o più semplicemente restare al passo con i tempi.
Coloro che “hanno sempre fatto così” a causa della cronica paura del cambiamento tipicamente Made in Italy perdono l’occasione non solo di avvantaggiarsi rispetto ai competitors, ma anche di capire da che parte stia realmente andando il mondo.

Immaginiamo di non seguire nessun canale di informazione, telegiornale o quotidiano che sia, di non andare mai al cinema, di non entrare mai in un negozio di abbigliamento, di non uscire mai con gli amici.
Si può certamente sopravvivere lo stesso, ma quante opportunità e stimoli ci stiamo perdendo? Appunto sopravviviamo.
7 anni in Tibet magari possono essere utili per ritrovare sè stessi, ma lo sarebbero ugualmente per una azienda?

L’analfabetismo digitale, la non consapevolezza tecnologic...

read more...

Recentemente il sito trenitalia.com ha subito un restyling e la cosa di per sè è già un bene

05/10/2015

E' probabile che sia stata l'importante Esposizione Universale a poggiare sui binari dell'innovazione questo treno, ma il motivo non è fondamentale.
La cosa importante è che finalmente è stata fatta una piccola, piccolissima modifica che migliora di molto l'esperienza d'uso del widget di prenotazione posto in home page. E ne sono davvero contento.

Qui sotto è possibile vedere l'evoluzione: già fin da una primissima occhiata si intuisce come la nuova versione guadagni più respiro attraverso campi più grandi, pulsanti più grandi e maggior "padding". Vengono inoltre sfruttati molto meglio gli spazi e nonostante questo il widget risulta comunque più grande. Ottima soluzione. Già solo su questo aspetto si potrebbe scrivere un trattato.

Ma il vero motivo per cui sono contento è concentrato nella banalissima ma al contempo illuminata scelta di porre il default su "Tutti i Treni" invece che su "Le Frec...

read more...